Storia della filosofia come stupore

Storia della filosofia come stupore

Perché studiare la storia del pensiero è così interessante?

Non saprei dire, fatto sta che è così. Non tutti sono dello stesso parere, in particolare Leyla sta avendo dei problemi con la filosofia medioevale (perché mai? Invece è molto attuale! Il mondo pullula di gente che è convinta di poter fare andare a braccetto fede e ragione… fides et ratio, direi quasi, anche dopo Kierkegaard che secondo me ha chiarito i punti del problema, bwahaha :,,D comunque prima di lamentarti aspetta di arrivare all’esame di logica…). A lei ed a tutti i curiosi consiglio la lettura di questo libretto.

Jeanne Hersch racconta i tratti salienti del pensiero di alcuni autori classici della filosofia scegliendo come punto di partenza il motivo del loro stupore, ovvero quella domanda che l’osservazione della realtà li ha spinti a porgersi ed a tentare di rispondere.

La Hersch instaura con gli autori e con i lettori un dialogo avvincente, che rende la lettura piacevole e l’esposizione chiara.

Aggiungo come nota personale che grazie a lei ho capito più Hegel in un pomeriggio freddoloso che negli scorsi quattro anni di studio. Un cero dovrei accenderle 🙂

Autore: Jeanne HERSCH

Editore: Bruno mondadori   Anno: 2002 (Edizione originale: 2000)   (320 p.)

Traduttore: Alberto Bramati
Titolo originale: L’étonnement philosophique. Une histoire de la philosophie
ISBN: 8842493767

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...