Soldati di Salamina

Soldati di Salamina - www.anobii.com
Poteva essere un’opportunità di indagare i rapporti tra franchisti e repubblicani, o meglio tra singoli individui appartenenti a due fazioni diverse in una guerra civile. Il lavoro di Cercas è putrtoppo un romanzo volgare e narcisistico (e, se posso aggiungerlo, masturbatorio…?) che non si cura di colpire o di mancare il bersaglio.

Guerra civile spagnola, 1937. Il poeta franchista Rafael Sánchez Mazas sopravvive miracolosamente ad una fucilazione. Nascostosi nella macchia, viene scovato da un soldato repubblicano che, inspiegabilmente, lo lascia andare. Sánchez Mazas nel bosco riesce a sopravvivere alla guerra ed in seguito a riunirsi alla Falange occupando anche posizioni di primo piano nella Junta.
Questo episodio è il cuore centrale del romanzo, ed la questione che lo domina tutto è: perché? Perché quel soldato repubblicano l’ha risparmiato?

Il problema è che nel romanzo questo nucleo è compresso tra una prima ed una terza parte in cui è il Cercas-personaggio ad essere il protagonista assoluto. Il Cercas-narratore ce ne fa seguire le peripezie non solo nel lavoro di ricerca, ma anche nella vita quotidiana e quel che è peggio nelle sue performances amatorie (in senso lato) con la povera Concha, la morosa del Cercas-personaggio che il Cercas-narratore descrive come un cervello di gallina. A questo punto sono davvero esplosa: che c’entra con la guerra civile? Chi se ne importa? E più in generale, non mi sembra il caso di urtare il senso del pudore altrui (nello specifico, il mio) con scene e commenti spinti del tutto gratuiti.
Le vicende del Cercas-personaggio con Concha sono solo il peggio, tutta la prima e la terza parte brillano per un esibizionismo fine a se stesso paragonabile a quello dei ragazzini che filmano le proprie bravate e poi le mettono su youtube.

Sono arrivata fino in fondo a questo libro interrompendo la lettura più volte per il disgusto; infine, ho scoperto che il problema centrale (il perché) veniva lasciato aperto. Certo, il Cercas-narratore non era tenuto ad una soluzione; inoltre in questo tipo di ricerca il processo è più importante del risultato; sta di fatto però che finisce per suonare come una beffa, oltre al danno.

Autore: Javier CERCAS
Editore: Guanda   Anno: 2002  (Edizione originale: 2000)   216 pagg.
Titolo originale: Soldados de Salamina
Traduttore: Pino Cacucci
ISBN 13: 978-88-82464196

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...