La Casa della luce

La Casa della luce - www.liberonweb.itLa Casa della luce raccoglie tre racconti di Yoko Ogawa: Diario di una gravidanza, Dormitorio ed il racconto che dà il titolo alla raccolta.
L’ho visto in biblioteca enne volte ma, pur trovando carina la veste grafica del Saggiatore (per quanto impratica: prende dentro dappertutto) non l’ho mai preso a prestito. Il mese scorso invece ho fatto una spedizione ad hoc alla biblioteca di Vimodrone, l’unica dell’intero Sistema del Nord-Est che tiene Phenomena di Dario Argento, e curiosamente me ne sono uscita col dvd e con questo libro. Perché? Boh!

Diario di una gravidanza
Una ragazza osserva la sorella maggiore ed il cognato, insieme ai quali vive, alle prese con la loro prima gravidanza. L’autrice del diario prende nota dei piccoli eventi di ogni giorno catturando un’atmosfera di completo straniamento: infatti nessuno dei due futuri genitori parla mai del nascituro, nemmeno indirettamente.
L’assenza del bambino nei discorsi rende solo più evidente la sua presenza che si manifesta attraverso i cambiamenti del corpo della sorella e dei suoi comportamenti: le nausee violente, poi l’appetito vorace, infine il ventre della madre che si ingrossa silenziosamente ed inesorabilmente. È quel bambino innominato la causa dell’insofferenza agli odori, il bambino dietro la voglia improvvisa di gelato alla nespola nel cuore della notte.
Trascorrono così sette mesi, in balìa di un corpo estraneo la cui presenza taciuta assilla tutti.

Diario di una gravidanza è decisamente il racconto che mi è piaciuto di più fra i tre. È anche quello, mi pare, in cui il senso di straniamento ed alienazione rispetto a qualche momento od istituzione canonica della vita (in Dormitorio è il matrimonio, ne La Casa della luce la famiglia) viene colta e raccontata con maggiore naturalezza. Gli altri due, soprattutto il terzo, mi sono sembrati un po’ forzati. Non a caso è stato proprio Diario di una gravidanza a vincere un premio prestigioso (l’Akutagawa, nel 1990).
Tra l’altro, il terzo racconto è intitolato col nome della casa della protagonista, uno dei due luoghi centrali della storia; il titolo originale però era Diving pool, ovvero piscina dei tuffi, che costituisce l’altro luogo centrale. Non mi spiego assolutamente perché uno sia stato sostituito con l’altro in fase di traduzione.
(Adesso che lavoricchio per una casa editrice, ed ho visto un po’ di meccanismi interni, posso azzardare: perché "La Casa della luce" suona più cool = maggiori prospettive di vendita).

In realtà ero curiosa di leggere qualcosa della Ogawa prima di lanciarmi su La formula del professore, che è appena uscito. Avevo iniziato a leggere Hotel Iris qualche tempo fa, ma l’ho anche lasciato a metà disgustata. Mi sembrava un tentativo, piuttosto squallido peraltro, utilizzando l’ennesima storia pseudoscandalosa di un’adolescente che fa sesso sfrenato. Se ne sentiva l’esigenza? (Editori, inventatevi qualcos’altro!!)
I racconti de La Casa della luce, invece, specie i primi due, mi sono piaciuti molto. Si intuisce che dietro ci siano testa, e sensibilità.

Autrice: OGAWA Yōko (小川 洋子)
Editore: Il Saggiatore  Anno: 2006  160 pagg.
Contiene:

  • Ninshin karendā (妊娠 カレンダー) . Diario di una gravidanza (1990)
  • Domitory (ドミトリイ) . Dormitorio (1990)
  • Daibingu pūru (ダイヴィング・プール) . La Casa della luce (lett. Diving pool) (1991)

Traduttrice: Mimma De Petra
ISBN: 978-88-42813972

"Diario di una gravidanza" è già stato pubblicato nella medesima traduzione nell’antologia:
Titolo: Rose  del Giappone. Racconti di scrittrici giapponesi
acd: Giuliana CARLI
Editore: e/o  Anno: 1995  128 pagg.
ISBN: 978-88-76412516

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...