Le Guide del Tramonto

Le guide del tramondo - www.anobii.comUh! Ecco un libro che ho letto ormai un po' di tempo fa ed il cui post si era smarrito in quel guazzabuglio dello spazio-tempo che è la mia scrivania.
Non so se anche ad altri capiti mai di prendere nota di romanzi o film citati in altri romanzi o film, e di andarseli a leggere. A Childhood's end era dedicato un lungo primo piano, sul comodino d'ospedale di un personaggio importante, terminale di tumore al cervello in un dorama giapponese con tutt'altro argomento. L'ho preso come un consiglio spassionato ed ho chiesto in biblioteca…

Siamo in piena guerra fredda e corsa allo spazio delle due superpotenze, quando l'arrivo di una gigantesca astronave tarpa ogni altro tentativo di esplorazione dello spazio da parte dell'umanità. L'astronave trasporta misteriosi esseri onniscienti, dai poteri apparentemente illimitati, che gli umani iniziano a chiamare Superni con un misto di riverenza e diffidenza. Dopo secoli di silenziosa osservazione degli umani, hanno deciso di intervenire direttamente prima che la specie umana si autidistrugga. In meno di un decennio, impartendo direttive dall'astronave, riescono a far raggiungere al mondo pace, stabilità ed unità politica; in un cinquantennio sollevano l'umanità dal lavoro e diffondono benessere ed abbondanza.
L'umanità è grata per i progressi scientifici e materiali, ma rimane insoluto l'interrogativo intorno al vero scopo dei Superni: perché spendere tempo ed energie per la civilizzazione dell'umanità?
La risposta forse arriva con la nascita di una generazione di bambini dalle facoltà inaudite, e con la scoperta che l'umanità potrebbe non essere altro che una pedina in un gioco che impegna i Superni ed entità più potenti di loro…

"Childhood's end" sul comodino di Date Naoto in "Jotei"Lettura scorrevole ed assai godibile, Le guide del tramonto trasuda mestiere dell'autore. Tratteggiando le vicende dei vari personaggi, Clarke riesce a dare corpo ad un quadro d'insieme piuttosto coerente ma non troppo massiccio o gravoso.
C'è un problema, però, con la "esplosiva rivelazione finale" promessa dalla quarta di copertina, o perlomeno, se c'è stata l'ho trovata piuttosto insoddisfacente. Fin troppi fenomeni capitano senza alcuna spiegazione, a partire dalla nascita di una generazione di non Homo sapiens da genitori Homo sapiens. Com'è possibile?
È piuttosto interessante la descrizione degli sviluppi dell'umanità in un mondo sazio e pasciuto: diffusione dell'istruzione di alto livello, perdita delle abilità manuali (essendo tutto meccanizzato), fine dei conflitti, della creatività e dell'avventura. Devo dire che però non mi ha molto convinta: certo molti conflitti sociali affondano le proprie radici in sperequazioni di ordine materiale, ma ce ne saranno altrettanti che hanno origine altrove. L'immagine di questa umanità ben nutrita ed abbioccata, tenedo presente che si tratta in ogni caso di una rappresentazione controfattuale e finalizzata a far proseguire il racconto in una certa direzione, mi lascia qualche dubbio.

Post scriptum: il volume giaceva in uno scaffale, dimenticato dal gennaio 1999. Povero volume, che sorte ingrata! Sono sempre contenta di aggiungere una data più recente sulla scheda di prestito di un libro, soprattutto quando è ingiallito e trascurato come questo. Coccoliamo di più i libri!

 

Autore: Arthur C. CLARKE
Editore: Urania Mondadori   Anno: 1955 (Edizione originale: 1953)   249 pagg.
Titolo originale: Childhood's End
Traduzione del titolo: La fine dell'infanzia
Traduttore: Giorgio Monicelli

Annunci

2 thoughts on “Le Guide del Tramonto

  1. Pingback: Jotei | vacuosognare

  2. Pingback: Jotei | Vacuo sognare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...