Luglio 2017

Libri del mese:
Mary BALOGH, A certain magic, Signet (1991)
YI Sang, Wings (날개), Asia publishers (Bi-lingual Edition Modern Korean Literature #091) (2015)
John R. STILGOE, Outside Lies Magic: Regaining History and Awareness in Everyday Places, Walker Books (1999)
SON Ch’angsŏp, Rainy days (보 오는 날), Asia publishers (Bi-lingual Edition Modern Korean Literature #109) (2015)
Janice C. H. KIM, To Live To Work. Factory Women in Colonial Korea, 1910-1945, Stanford University Press
Keith HOWARD (acd), True Stories of the Korean Comfort Women, Cassell (1995)
Diana PALMER, Matt Caldwell: Texas Tycoon, Silhouette (Long, Tall Texans #18) (2000)
Diana PALMER, Woman Hater, Silhouette (1987)
Marshall SAHLINS, How “Natives” Think. About Captain Cook, for Example, University of Chicago Press (1995)
YI T’aejun, An Idiot’s Delight (달밤), Asia publishers (Bi-lingual Edition Modern Korean Literature #098) (2015)

Libri comprati/ricevuti:
Roger GRIFFIN, The nature of fascism, Routledge (1991)
Peter DUUS, Ramon MYERS & Mark PEATTIE (acd), The Japanese Informal Empire in China, 1895-1937, Princeton Univeristy Press
Cecil S. FORESTER, The General, Harper Collins

Fumetti del mese:
TAKAYA Natsuki, Fruits Basket, Dynamic Italia (vol. 10-/23)» ★★★☆☆
YOSHIDA Akimi, Jūsan’yasō kidan, Shōgakukan (1 volume)» ★★★★☆
YOSHIDA Akimi, Sakura no sono, Hakusensha (1 volume)» ★★★★☆
KURAMOCHI Fusako, Umi no teppen, Margaret Comics, Shūeisha (4 volumi)» ★★★☆☆

Musica del mese:
Fabrizio De André, Non al denaro, non all’amore, né al cielo
Mötley Crüe, Home sweet home, Wild side e altro
Francesco De Gregori, Il canto delle sirene

TV del mese:
The Late Show with Stephen Colbert (CBS)
Persuasion (2 episodi; Regno Unito, BBC, 1971)

Radio del mese:
Wikiradio (Rai Radio 3)
1913: The Year Before (10 episodi, BBC Four, 2013)
The People’s Post: A Narrative History of the Post Office (15 episodi, BBC Four, 2011)
In Our Time (BBC Four)

Annunci

Giugno 2017

Libri del mese:
Norman STONE, La prima guerra mondiale. Una breve storia, Feltrinelli
Erri DE LUCA, La parola contraria, Feltrinelli
Giles LYTTON-STRACHEY, Voltaire, Castelvecchi
Selma LAGERLÖF, L’anello rubato, Iperborea
Ursula LE GUIN, La spiaggia più lontana, Editrice Nord (Saga di Terramare, #3)
OH Yeongsu, Seaside Village (갯마을), Asia publishers (Bi-lingual Edition Modern Korean Literature #100)

Fumetti del mese:
TAKAYA Natsuki, Fruits Basket, Dynamic Italia (voll. 6-9/23)» ★★★☆☆
SAITŌ Ken, Hana no namae (I nomi dei fiori), Hana to Yume, Hakusensha (4 volumi) » ★★★☆☆
SAHARA Mizu, Itsuya-san, Gekkan Comic Zenon, Tokuma Shoten (2 volumi) » ★★★★☆
YOSHIDA Akimi, Kisshō tennyo (La vergine celeste del buon auspicio), Flower Comics, Shogakukan (4 volumi) » ★★★★☆
HIKAWA Kyōko, Shiroi mado no mukogawa (Di là della finestra bianca), Hana to yume, Hakusensha (2 volumi) » ★★★☆☆
YAMAMORI Mika, TOMORI Miyoshi, ANEMORI Kana, SATŌ Zakuri & SAITŌ Julia, Kirishima, bukatsu yamerutteyo (Kirishima ha lasciato la squadra), Margaret Comics, Shuueisha (1 volume) » ★★☆☆☆

Musica del mese:
Anùna, Incantations
The Saw Doctors, The Green and Red of Mayo
Fabrizio De André, Non al denaro non all’amore né al cielo

TV del mese:
Have I got news for you (BBC One)
Last Week Tonight with John Oliver (HBO)
The Late Show with Stephen Colbert (CBS)
Real Time with Bill Mayer (HBO)
Late Night with Seth Meyers (NBC)

Maggio 2017

Libri del mese:
HWANG Sunwŏn, The Cloudburst (소나기), Asia publishers (Bi-lingual Edition Modern Korean Literature #106)
Mary BALOGH, A Summer to Remember, Dell
Nigel WARBURTON, The Basics of Essay Writing, Routledge
Mary BALOGH, An Unacceptable Offer, Signet
Mary BALOGH, Slightly Married (Bedwin Saga #1), Dell
Mary BALOGH, Slightly Dangerous (Bedwin Saga #6), Dell
AAVV, Can you hear us? The untold narratives of Comfort women: oral narrations of Japanese military comfort women, The Commission on Verification and Support for the Victims of Forced Mobilization under Japanese Colonialism in Korea
Chantelle SHAW, The Greek Billionaire’s Innocent Princess, Harlequin
Diana PALMER, Heart of Ice (Western Lovers: Denim & Diamonds, #24), Harlequin
Diana PALMER, Emmett (Long, Tall Texans #10), Silhouette
Candice HEARN, A Garden Folly, Signet
Julia QUINN, An Offer from a Gentleman (Bridgertons #5), Avon
Julia QUINN, Romancing Mister Bridgeton (Bridgertons #6), Avon

Chantelle Shaw ha brevemente insidiato la palma di libro più brutto dell’anno, che si era aggiudicata Miranda Lee già a febbraio. Ad un esame più attento, però, Miranda Lee si è confermata in testa. Una performance memorabile, considerata la pochezza del libro della Shaw.
Rimanendo in tema di pochezza, ho riprovato a leggere Julia Quinn, vincitrice della palma del peggio libro letto nel 2016. Questi due romanzi maggiolini mi hanno diverticchiata, ma non ne ricordo nemmeno  la trama. (Va a rivedere) Ah già. Bah. #5 insulso, #6 inconsistente ma più divertente dell’altro.
Esperimento interessante con Candice Hearn, che ha declinato uno dei miei tropi preferiti: l’identità segreta. (Perché se storia da feuilleton dev’essere, che lo sia fino in fondo!)

Fumetti del mese:
SOURYO Fuyumi, Never Ending Heart, Star Comics » ★★★☆☆
TAKAYA Natsuki, Fruits Basket, Dynamic Italia (voll. 1-6/23)» ★★★☆☆

Musica del mese:
Led Zeppelin misti
Guns ‘n’ Roses, Appetite for Destruction
Blur, Parklife

TV del mese:
Gazebo (Rai3)
Have I got news for you (BBC One)
Last Week Tonight with John Oliver (HBO)
The Late Show with Stephen Colbert (CBS)
Real Time with Bill Mayer (HBO)
Late Night with Seth Meyers (NBC)
Heavy – The History of Metal (4 episodi; US, VH1, ????)
Apocalypse. La prima guerra mondiale (5 episodi; Francia-Belgio-Canada, National Geographic, 2014)
Apocalypse. La prima guerra mondiale (6 episodi; Francia-Belgio-Canada, National Geographic, 2009)
Black Mirror (Prima serie, 1/3 episodi; Regno Unito, Channel 4, 2011)

Radio del mese:
Wikiradio

 

Blur /1

Visto che sono entrata in una fase di ritorno al britpop – nostalgia canaglia – mi pare equo postare anche una canzone dei Blur. Perché adoravo gli Oasis, ma amavo pure i Blur.
Far Out ha avuto un destino particolare, perché non è mai uscita come singolo ma è stata rimaneggiata almeno due volte. La mia versione preferita è la prima, contenuta nell’album Parklife del 1994, cantata da Alex James invece che da Damon Albarn.

Oasis /3

Gita nel viale dei ricordi agli anni Novanta, quando una gruppetto di ragazzi incazzati col mondo avrebbe messo su un gruppo rock e urlato la sua rabbia (o qualsiasi altra cosa) a tempo di musica in un microfono. Oggigiorno magari aprirebbero una pagina facebook e convoglierebbero la loro rabbia lì. Il tempo passa, i tempi cambiano.
Roll with it uscì come singolo dell’album (What’s the Story) Morning Glory? nell’inspiegabilmente ormai lontano 1995.

A Lucky Day (운수 좋은 날)

A lucky day(운수 좋은 날)Ancora un classico della letteratura coreana in edizione bilingue che ho trovato in biblioteca. La scoperta di questa collana è stata proprio un raro regalo del caso. Devo cercare di leggerne il più possibile fintanto che posso accedere alla biblioteca.
Quello della fortuna, o meglio il destino cinico e baro, è un tema cardine della poetica di Hyŏn Chin-gŏn, autore ventiquattrenne di questo racconto breve di miseria e malasorte.
Per l’occasione ho fatto un esperimento di adattamento fumettoso della storia. ^_^

Lucky day_scan-900x1350versione2

Continua a leggere

Kanji e haiku

201704haiku-scan550x400var

Una mattina di agosto ho aperto un libro di kanji ed ho iniziato a studiarli, imparando lettura, ordine dei tratti e parole composte. Carattere dopo carattere, finalmente alla fine di aprile di quest’anno ho completato tutta la jōyō list (1942 caratteri essenziali). Dal primo kanji (一, “uno”) all’ultimo (璽, “sigillo imperiale”) mi ci sono voluti quasi otto anni. Una gran mole di tempo e di energie. Ho provato una certa soddisfazione,  curiosamente scaturita, più che dal traguardo raggiunto, dalle possibilità di lettura che una cassetta degli attrezzi come la jōyō list dischiude. 😊
Una delle prime cose che ho fatto è stata condividere la mia contentezza con un amico e Gran Maestro di Kanji (qui in versione Kaonashi). Ho provato anche a comporre un haiku celebrativo demenziale. Naturalmente il tentativo è stato coronato da spettacolare insuccesso. A questo punto è una sfida: ce la farò a comporre un haiku come si deve?