La regola del quadro /2

La trasformazione del mercato dell’arte
L’apertura di un mercato “borghese” dell’arte, ovvero al di fuori della pittura ufficiale e del mercato aristocratico, è uno dei grandi temi del romanzo. Lee tratteggia la commercializzazione dell’arte in termini negativi. La potenza del mercato è personificata dal mercante Kim Chonyŏn, affetto dalla smania di comprare il talento altrui e metterlo al proprio servizio. Persino la gara “stesso soggetto, dipinti diversi” si ripete in contesto mercantile; ma se la commissione reale spingeva gli artisti a dare il meglio di sé e preludeva all’apprezzamento estetico da parte di un appassionato competente, le gare indette dai privati ne sono solo una versione commercializzata e svilita: la sfida fra i pittori diventa l’occasione per scommesse e investimenti da parte di arricchiti che trattano i dipinti più come vacche al mercato che come espressioni artistiche. Continua a leggere

Annunci

La regola del quadro /1

regola-del-quadroComprato lo scorso dicembre per uno sghiribizzo, pur avendo ancora lì da leggere La guardia, il poeta e l’investigatore (Sellerio), La regola del quadro è il secondo romanzo di Yi tradotto in italiano. Me ne è venuto un tale capriccio che me lo sono portata in aereo come lettura per il volo di ritorno in Corea. Il libro si fa leggere volentieri, e difatti in un paio di giorni me lo sono sbafata tutto quanto. Si tratta della biografia romanzatissima di due pittori che in Corea sono considerati autentiche glorie nazionali: Kim Hongdo e Sin Yunbok. Continua a leggere

Come cenere nel vento

Come cenere nel ventoTornata a casa dopo una giornata di lavoro è davvero distensivo accendere il computer, raccogliere i pensieri, e tentare di buttare giù due righe sull’ultima lettura fatta. Specie quando si è trattato di una lettura spassosa come questa.
Non ho molta dimestichezza con il romance, ma lavorando alla tesi ho letto diversi saggi sul romance – uno dei quali, Reading the Romance, è stato un’autentica folgorazione. Così mi sono incuriosita e girellando su anobii ho deciso di provare a leggere questo.

Fin dalle primissime pagine facciamo la conoscenza dei personaggi principali: un ometto greve ed arrogante che arriva a New Orleans a fare affari mentre ancora infuria la Guerra Civile; un ragazzo cencioso e incrostato di sudiciume che viaggia sul suo stesso battello; un fascinoso capitano dell’esercito nordista che cava d’impaccio il ragazzo cencioso mentre si aggira per le strade di New Orleans pronto ad attaccare briga con ogni giubba blu; una avvenente signorina di buona famiglia di cui il ragazzo cencioso dice d’essere cugino. Continua a leggere

Seongkyunkwan Scandal

Finalmente ho capito come fanno ad incastrarmi – a fare sì che mi beva tutti gli episodi, uno dopo l’altro; che li aspetti con impazienza, persino. Non che ci voglia molto: sono una spettatrice molto collaborativa, e non aspetto altro che di farmi intortare a dovere ^^’ Anche i produttori però ci mettono del loro.

In questo caso la mia rovina sono state le anticipazioni di fine episodio. Alla fine di ciascun episodio vengono presentato un montaggio di una trentina di secondi con i punti salienti dell’episodio successivo. A quel punto, io che sono una boccalona matricolata, devo assolutamente sapere se le cose vadano proprio così come me le sono immaginate ^^’
Continua a leggere

You’re handsome

Minami sineyoEra un po’ che volevo scrivere qualcosa, ma la scarsità di tempo, la preoccupazione per l’esame in avvicinamento ed un po’ di sana pigrizia hanno finito per farmi desistere. Ultimamente però mi è capitato di vedere la serie coreana 미남이시네요 (Minami shineyo), e visto che l’ho trovata piena di riferimenti interessanti, ho deciso di fare lo sforzo…

Go Mi-nyeo (Park Shin-hye) conduce una vita pacifica presso il convento dove è cresciuta, in attesa di prendere i voti, senza sospettare di essere in un drama e che quindi cambiamenti repentini si nascondano dietro ogni angolo. Le si presentano sotto le spoglie del manager del fratello gemello, Go Mi-nam, che sta tentando di sfondare come idolo pop: dovrebbe firmare un contratto che lo farà diventare il quarto membro del famosissimo gruppo pop A.N.JELL, consentendogli di realizzare il proprio sogno. Il problema è che Mi-nam è bloccato negli Stati Uniti per cause di forza maggiore, e dovrà essere lei a prenderne temporaneamente il posto.
Continua a leggere

The 1st Shop of Coffee Prince

Coffee Prince - www.amazon.comStavo facendo tutt’altro, immersa nello splendido grembo della natura della bergamasca, quando all’improvviso mi è venuta voglia di scrivere un post su Coffee Prince. Le mie sinapsi riescono ancora a stupirmi.

Eun Chan (Yoon Eun Hye) ha 24 anni ed un discreto carico di responsabilità: per mantenere la madre vedova e la sorella liceale che vuole fare la velina (tutto il mondo è paese ^^;) fa tutti i lavori che le capitano a tiro, e mettere insieme i soldi per il mutuo ed il resto è il suo pensiero fisso.
Continua a leggere