La piccola storia della grande famiglia Ji

La piccola storia della grande famiglia Ji - www.liberonweb.itFinalmente pubblico uno dei post scomparsi in circostanze misteriose dalla mia stanza la scorsa estate. (In realtà, pur avendo apprezzato molto il libro, non sono stata altrettanto soddisfatta degli appunti che avevo preso ed ho sforbiciato via parecchio).
Oooh, ecco un altro libro che ho scelto unicamente per via della copertina: era lì, sul tavolino delle novità, e mi sono lasciata sedurre dal formato e dall’accostamento dei colori. In men che non si dica ero già al banco prestiti. Sono davvero incorreggibile.

Sotto il segno del pastiche. (Da quanto volevo usare questa parola! Pastiche! Piaceva molto alla mia prof di letteratura del liceo).
Per raccontare la storia dei Ji, Liu Sola si sposta spensieratamente da uno stile all’altro, da un genere all’altro, affidando il suo racconto ora alla leggenda – la comparsa del maiale-tartaruga alla nascita del capostipite Ji He -, ora al teatro – la deposizione di Ragazza Mo davanti al tribunale rivoluzionario -, ora al dialogo dialettico e persino al collage di giornali.
La piccola storia della grande famiglia Ji è un romanzo corale, un’epopea familare che si alleggerisce delle pastoie del genere grazie alle acrobazie narrative dell’autrice e ad una buona dose di autoironia.
Al di là della facilità di lettura e della prosa piacevole ed intrigante, che non vanno mai male per intenderci, ad avermi affascinata è l’atmosfera dell’isola di Dadao, sulla quale si è radicata la famiglia Ji (così come la storica rivale Zhang): a Dadao i rimedi del saggio daoista Maestro Sacchetto, il latino incomprensible del missionario cristiano, le visioni della levatrice-sciamana e le altre rappresentazioni partecipano della natura elusiva dell’isola, che finisce per svaporare nell’aura della leggenda che essa stessa ha creato con l’avvento del Partito, della modernità, ed il trasferimento dei Ji nella capitale. Un luogo avvolto dalla foschia la cui atmosfera magica, di infinita possibilità, è chiaramente incompatibile con le parate militari.

Un peana per il formato tascabile della collana (L’arcipelago Einaudi, lo stesso di Tutti i figli di Dio danzano).

Autrice: LIU Sola (刘索拉)
Editore: Einaudi   Anno: 2008 (Edizione originale: 2000)   250 pagg.
Titolo originale: Dai Ji jia de xiao gu shi (大继家的小故事)
Traduttrice: Maria Rita Masci
ISBN: 978-88-06-16849-0