Metamorfosi (L’asino d’oro)

Metamorfosi_L'asino d'oroStavo armeggiando nello scaffale dei classici greci e latini, quando dalle ultime pagine del volume sono scivolati un ritaglio di giornale ed una nota adesiva di un arancione fluo quasi offensivo nella quale mi ripromettevo una rilettura. Detto, fatto: Metamorfosi è diventato il mio classico antico di quest’anno. Una rilettura spassosa, e più intrigante di quanto non anticipassi per via della sua struttura a incastro che richiama i primi tentativi di narrativa lunga in prosa.

Lucio, un giovane greco diretto in Tessaglia per affari, spera di approfittare del viaggio per soddisfare la sua curiosità circa le arti magiche per cui la regione è famosa. Continua a leggere

Annunci

Farsaglia

Farsaglia.jpgUno di quei libri che mi dico “prima o poi leggerò”, passano gli anni e finalmente leggo, scoprendo qualcosa di inaspettato e sorprendente.

Al ritorno dalle Gallie conquistate (o “pacificate”, come andava di moda eufemizzare già allora), Cesare decide di tentare il tutto per tutto valicando il Rubicone in armi; il Senato reagisce alla sua sfida per la conquista del potere in Roma armando Pompeo. Fra i due inizialmente ci sono solo schermaglie, e mentre Pompeo cerca alleati, Cesare sconfigge ad una ad una le divisioni provinciali. Quando si giunge alla battaglia campale di Farsalo, l’indecisione costa a Pompeo molto cara: l’esercito distrutto, il Senato sconfitto, si dà alla fuga per essere assassinato a tradimento da un alleato infido e desideroso di mettersi in luce agli occhi del nuovo padrone di Roma. Continua a leggere