La liberazione del gigante

La liberazione del giganteEccomi finalmente dopo un’assenza davvero lunga, e non del tutto intenzionale. Riprendo a cicalare di libri partendo da una lettura piuttosto disimpegnata, frutto di un incontro del tutto casuale. Stavo ronzando davanti allo scaffale della lettera W (in cerca di tutt’altro) quando l’occhio mi è caduto su una schiera di costine grigiorosse in riga sull’attenti. Erano tutti romanzi di De Wohl pubblicati da Rizzoli nella sua collana “I libri dello spirito cristiano” già diretta da Luigi Giussani (cosa che mi ha stuzzicato le antenne anzichenò).
Louis De Wohl è stato un personaggio piuttosto interessante. Tedesco, figlio di un ungherese e di un’austriaca, ricevette un’educazione cattolica ma fece effettivamente una scelta di fede (cattolica) solamente in età adulta. Continua a leggere