Incanto poetico e crisi del cosmo. Le stelle gemelle di Miyazawa Kenji

Stelle gemelle300x450Il mese scorso sono andata a Bookpride, la fiera degli editori indipendenti, e non ho saputo resistere a due novità in uscita: una delle due è Le stelle gemelle, una raccolta di racconti per l’infanzia (e non solo) di Miyazawa Kenji.
Miyazawa non ha ancora avuto molta fortuna in Italia, ma la sua opera ha ispirato molti autori di serie e cinema di animazione in Giappone. Nell’opinione corrente è associato alla creazione di un mondo incantato a cui hanno accesso solo coloro che hanno mantenuto la loro innocenza.
Nei racconti di questa raccolta, tuttavia, al di sotto dell’incanto poetico per lo spendore della natura si avvertono movimenti misteriosi e destabilizzanti, che stridono con l’immagine dell’inoffensivo autore per bambini.
Continua a leggere

Annunci

Marzo 2018

Libri del mese:
Francesco ANTINUCCI, Spezie. Una storia di scoperte, avidità e lusso, Laterza
MATSUMOTO Seichō, Tokyo Express, Adelphi
INOUE Yasushi, Morte di un maestro del Tè, Skira
John DONNE, Poesie sacre e profane, Feltrinelli
Wolfgang SCHIVELBUSCH, Storia dei generi voluttuari. Spezie, caffè, cioccolato, tabacco, alcol e altre droghe, Bruno Mondadori
MIYAZAWA Kenji, Le stelle gemelle e altri racconti, Atmosphere

Libri comprati:
YOKUMITSU Riichi, Shanghai, Atmosphere
AAVV, Lo scudo dell’illusione, Atmosphere
ENCHI Fumiko, Onnazaka. Il sentiero della donna, Safarà
MIYAZAWA Kenji, Le stelle gemelle e altri racconti, Atmosphere

Libri donati:
Charles DICKENS, Il circolo Pickwick, Adelphi

Fumetti del mese:
SUEHIRO Maruo e EDOGAWA Ranpo, La strana storia dell’isola Panorama, Coconino Press
I. N. J. CULBARD, Le montagne della follia, MagicPress

Musica del mese:
Metallica, Enter Sandman
Guns ‘n’ Roses, November Rain

TV del mese:
Tamamoe! (3 episodi; NHK, Giappone 2006)
Kurokwa no techō (8 episodi; TV Asahi, Giappone 2017)
The Long Shadow (3 episodi; BBC2, UK, 2014)

Radio del mese:
In Our Time (BBC Four)

Offspring of Empire

Offspring of empireSono davvero contenta di recensire un libro straordinario non solo per la qualità del suo contributo agli studi di area – talmente brillante da travalicare la storia di Corea e Giappone e giungere ad illuminare di sbieco anche i nodi dello sviluppo industriale e dell’imperialismo europei – ma anche perché costituisce un modello di eleganza formale per la saggistica storica. Di cosa parla Offspring of Empire? Perché quello che dice è importante e ci riguarda da vicino? E come mai lo dice così bene?

Come recita il sottotitolo, l’oggetto del libro sono le origini del capitalismo coreano.  Continua a leggere

Nebula

nebulaSe ci si ripromette di leggere più fantascienza, e anche di ampliare gli orizzonti geografici delle proprie letture, l’uscita di una raccolta di racconti di fantascienza cinese non può che essere una buona notizia. E siccome è quello che mi sono ripromessa quest’anno,  Nebula. Fantascienza contemporanea cinese è capitata straordinariamente a fagiolo.

Nebula raccoglie quattro racconti cinesi di fantascienza con doppio testo, in originale ed in traduzione Continua a leggere

Febbraio 2018

Libri del mese:
Mark THOMPSON, La fine del dibattito pubblico. Come la retorica sta distruggendo la democrazia, Feltrinelli
HAN Kang, Atti umani, Adelphi
Carter J. ECKERT, Offspring of Empire. The Koch’ang Kims and the Colonial Origins of Korean Capitalism, 1876-1945, University of Washington Press
Selma LAGERLÖF, La saga di Gösta Berling, UTET
Selma LAGERLÖF, La casa di Liljecrona, UTET
HWANG Sŏk-yŏng, Bianca come la luna, Einaudi
AAVV acd Francesco VERSO, Nebula. Fantascienza contemporanea cinese, Mincione Edizioni

Libri comprati/ricevuti:
Richard STORRY, The Double Patriots. A Study of Japanese Nationalism, Chatto and Windus

Fumetti del mese:
HAGIO Moto, Thomas no shinzō (トーマの心臓) Shōgakukan (3 voll)» ★★★★☆

Musica del mese:
Arctic Monkeys

Film del mese:
Sidney Pollack, Come eravamo (The way we were, Stati Uniti, 1973)

TV del mese:
Morning Joe (MSNBC)

Radio del mese:
In Our Time (BBC Four)

Atti umani

Atti umaniHo finito di leggerlo una mattina di febbraio, rabbrividendo. Rannicchiata sotto il piumone giravo una pagina dopo l’altra, mentre la notte cedeva il passo alle prime luci del giorno. Atti umani mi ha investita con la sua intensità, la sua urgenza, e la sua misura.

In Atti umani Han Kang sviluppa una riflessione sul tema della violenza da parte del potere pubblico. Per farlo trae spunto da un episodio della storia recente della Corea del Sud: i fatti di Gwangju, ovvero le dieci giornate di manifestazioni di protesta e repressione violenta che insanguinarono le strade della città meridionale di Gwangju nel maggio del 1980. Continua a leggere

La fine del dibattito pubblico

Fine del dibattito pubblico_9788807173141
Non so quanti altri si trovino nella mia condizione, ma non apro quasi più facebook perché non ce la faccio più a leggere quello che scrivono i miei contatti. Ho conoscenti simpatizzanti di destra autoritaria, di sinistra anticapitalista, cattolici tradizionalisti, e pur non condividendo molte delle loro opinioni – anzi, proprio perché non le condivido – sono interessata al loro modo di vedere le cose. Divergenze e convergenze sono rimaste sempre quelle, ma le parole si sono fatte via via più perentorie e oltranziste, il confronto aggressivo e sterile. Discuterne non è servito a niente, così ho deciso di seguire l’esortazione di Virgilio a Dante: Non ragioniam di lor, ma guarda e passa. Perché non ne posso più. Ma non è una soluzione.

Questo tipo di aggressività non si incontra solo nei discorsi che fa la gente: gli stessi toni rimbombano da anni nelle dichiarazioni di molti esponenti politici e negli interventi di non pochi giornalisti. Di recente alcuni commentatori hanno puntato il dito contro i social media, ma Mark Thompson – una carriera dietro le quinte di varie testate giornalistiche – inserisce la sua analisi in una una visuale più ampia e riconduce la crisi di istituzioni politiche, organi di informazione, e sfera pubblica al degrado del discorso pubblico.
Continua a leggere