La recita di Bolzano

Recita di Bolzano

Non volevo lasciarvi con quel romanzaccio di bruttezza efferata, ma nell’imminenza della partenza non ho avuto il tempo per rimediare. Provvedo adesso allora, parlandovi di questo libro scritto in un italiano di sublime bellezza.

Dopo la rivelazione di Divorzio a Buda, continua la mia infatuazione per Sándor Márai.Fuggito dai Piombi, lungo il viaggio che deve condurlo a qualche capitale europea, con gli abiti laceri e squattrinato, Giacomo Casanova arriva a Bolzano. Nel giro di qualche ora, la notizia è sulla bocca di tutti. Donne e uomini sono in subbuglio e fanno a gara per vedere di persona il celebre gentiluomo veneziano. Ma Giacono è annoiato: la città non ha attrattive. Eppure, anche dopo aver incassato il denaro fattogli avere dal suo protettore veneziano, non si decide a ripartire.
Continua a leggere

Divorzio a Buda

Divorzio a Buda

Perché la vita possa procedere senza intoppi, affinché si svolga scorrevole e senza asperità, occorre adeguarsi ad essa, armarsi di sopportazione talvolta, preservando l’equilibrio ad ogni costo.

Figurando il modo in cui conduciamo le nostre esistenze come diafane porcellane, Márai è capace di cogliere il formarsi di fratture minuscole, crepe che corrono invisibili ed inavvertite fino a formare una ragnatela, che avvolge l’intera porcellana. Non tutti possono concedersi il lusso di lasciarla andare in pezzi, però.

Continua a leggere